Crema di finocchi e stracchino


4.5
(2)

La crema di finocchi e stracchino è una zuppa dal sapore avvolgente e delicato, molto cremosa e sopratutto leggera.

La nostra versione è a base di finocchi e porro, ma senza patate e senza farina; però, visto che sono una golosona, ho pensato di arricchire questa crema di finocchi con un pò di stracchino.

Se preferite una versione più light, potete tranquillamente omettere il formaggio.

Questa è anche una ricetta facile ed economica, adattissima per una cena poco impegnativa, ma molto gradevole.

Mi piacciono molto i finocchi per il loro particolare sapore fresco e balsamico.

Inoltre, trovo che siano degli ortaggi molto versatili.

Li cucino spesso al forno gratinati, aggiungendo dei semi di sesamo, che li rendono davvero sfiziosi!

Trovate qui la ricetta, se volete provarla.

Una curiosità: perché si usa l’espressione ” farsi infinocchiare“?

Il finocchio lascia in bocca un sapore molto aromatico, quindi dopo averlo mangiato tutto sembra più dolce e buono.

Un tempo, gli osti disonesti offrivano finocchi ai clienti, prima di fargli bere vino di scarsa qualità, in questo modo ne mitigavano il gusto.

Da questa usanza, pare, sia nata l’espressione farsi infinocchiare, ossia farsi ingannare.

Adesso, è arrivato il momento di preparare insieme, la crema di finocchi e stracchino!!

Allora Fuori la Ricetta!

Come preparare la crema di finocchi e stracchino:

Prepariamo il brodo e teniamolo in caldo; se non abbiamo tempo, andrà bene anche un brodo fatto con il dado vegetale.

Puliamo i finocchi eliminando le parti verdi, e le foglie esterne più dure, laviamoli e asciughiamoli.

Tagliamoli a metà e togliamo anche il torsolo incidendolo con il coltello.

Affettiamoli sottilmente.

Taglio dei finocchi

Puliamo e affettiamo anche il porro.

Versiamo i finocchi e il porro in una casseruola, insieme ad un giro di olio, saliamo e pepiamo.

Mettiamo il coperchio e stufiamo le verdure, per 5-6 minuti a fuoco basso; in questo modo conferiremo alla zuppa una nota aromatica, rendendola più saporita.

Mescoliamo ogni tanto affinché le verdure non si attacchino.

Quando il porro si sarà ammorbidito aggiungiamo 3/4 del brodo.

Controlliamo di tanto in tanto, e versiamo altro brodo, se si dovesse asciugare troppo.

Lasciamo cuocere a fuoco medio, finche i finocchi saranno morbidi e teneri.

Frulliamo le verdure con un mixer ad immersione, assaggiamo e aggiustiamo di sale.

Se la crema ci sembra troppo densa aggiungiamo ancora un pò di brodo.

Se invece la desideriamo più densa, rimettiamo la pentola con la crema sul fuoco basso e mescoliamo continuamente.

Si rapprenderà dopo qualche minuto.

Mantechiamo la crema con uno o due cucchiai di stracchino; dividiamola nei piatti, e finalizziamo mettendo dei ciuffetti di stracchino sopra la crema.

Serviamo accompagnata da crostini di pane ai cereali.

Crema di finocchi e stracchino

Il Consiglio di Anna:

Possiamo sostituire lo stracchino con qualche cucchiaio di panna da cucina.

Spesso per questa crema utilizzo un brodo di carne o pollo, per aggiungere un pò di sapore.

Se volete provare anche voi, vi consiglio di mettere il sale solo alla fine, dopo aver assaggiato la crema, perché potrebbe non essere necessario.

Vi è piaciuta questa crema? Qual’è la vostra preferita?

E se vi fa piacere, date un’occhiata anche al canale Youtube di Paolone… Grazie amici! 😉

Quanto ti è stato utile questo articolo?

Clicca sulle stelle per votare!

Voto medio 4.5 / 5. Voti totali: 2

No votes so far! Be the first to rate this post.

Ci dispiace molto che non ti sia stato utile

Aiutaci a migliorare l'articolo

Cosa potremmo fare per migliorarlo?


Info sullo Chef

Privacy Policy Cookie Policy
error: Questo contenuto è protetto!!